Sign in / Join

TEST: PIRELLI SCORPION E-MTB S

La versione di punta, dedicata alle e-enduro, è l'evoluzione del modello realizzato per le muscolari, dal quale si differenzia, sostanzialmente, per la più robusta struttura della carcassa e per la mescola che hanno ricadute positive su durata e protezione dalle forature.

La linea SCORPION E-MTB è composta da 3 versioni:  SCORPION E-MTB M, SCORPION E-MTB R e SCORPION E-MTB S. In comune hanno la struttura della carcassa, la mescola e le dimensioni: sono, infatti, disponibili con diametri di 29” o 27,5” e sezioni pari a 2,6”. Per il nostro test abbiamo scelto la “S”, la versione di punta che si differenzia dalla “M” per i tasselli del battistrada più pronunciati, mentre la “R”, dedicata alla ruota posteriore, mette in campo un design del battistrada completamente diverso, caratterizzato da un più elevato livello di scorrevolezza.

IL RESPONSO DEL TEST

Abbiamo montato le nostre Scorpion E-MTB S su cerchi tubeless con canale interno di 30 mm e diametro di 29” all'anteriore e 27,5” al posteriore. La ruota posteriore è stata configurata sia con inserto sia semplicemente tubeless.

La prima considerazione attiene alla scelta dei progettisti italiani di realizzare una singola versione da montare indistintamente su entrambe le ruote, diversamente da quanto succede, in particolare per le muscolari, che spesso e volentieri preferiscono una gomma posteriore meno aggressiva e più scorrevole. Si tratta di una scelta di campo condivisibile, che assicura una trazione ideale anche nelle salite con scarsa aderenza, prestazioni che fanno la felicità degli e-climber che amano mettersi alla prova andando alla ricerca di passaggi teoricamente impedalabili, che richiedono, oltre a discrete abilità di guida, pneumatici posteriori performanti come i nostri Scorpion E-MTB S. Stesso discorso in discesa dove entrambe le ruote assicurano prestazioni equilibrate regalando decelerazioni sicure e traiettorie precise anche anche nelle curve su terreni con scarsa aderenza.

Il nostro test, di media durata, non ci ha permesso di valutare adeguatamente la costanza di prestazioni nel tempo, in particolare sulla ruota posteriore, notoriamente più sollecitata sulle e-mtb, anche se ci corre l'obbligo di riportare le dichiarazioni del costruttore che sottolineano come la mescola “Smart Grip+” con additivo di lignina, sia stata sviluppata appositamente per la pedalata assistita in modo di assicurare una durata adeguata.

Durante il nostro test non abbiamo riscontrato problemi di forature o pizzicature, anche quando la ruota posteriore era priva di inserto. Naturalmente, l'impiego dell'inserto ha permesso di ridurre la pressione assicurando un livello di smorzamento superiore, senza pregiudicare l'affidabilità della gomma posteriore che non è incorsa in pizzicature.

Scorpion E-MTB S 29x2,6” pesa 1.320 g, Scorpion E-MTB S 27,5x2,6” pesa 1.235 g. Il prezzo è fissato a 79,90 € per tutte le versioni della Scorpion E-MTB.

Info: www.velo.pirelli.com

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 5 / 5. Numero voti: 2

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?

Leave a reply