E-Bikers

[TEST] – VITTORIA AIR-LINER

By  | 

[TEST] – VITTORIA AIR-LINER

Il nuovo inserto del marchio bergamasco si distingue dai prodotti della concorrenza per la sezione innovativa e per il polimero utilizzato. Il peso relativamente contenuto, la facilità di montaggio e i livelli di  affidabilità e funzionalità lo rendono particolarmente interessante tra le tante proposte di mercato di questo segmento in continua crescita. 

Il colore verde evidenziatore lo differenzia a prima vista dai tanti inserti disponibili sul mercato, ma le caratteristiche che rendono Air-Liner diverso dai concorrenti sono la sua forma originale e il materiale molto compatto ma relativamente leggero. Il polimero utilizzato offre vantaggi oggettivi come l’impermeabilità al liquido sigillante e la durata sia in condizioni di utilizzo normali sia in assenza di pressione dopo una foratura. La sua forma innovativa consiste in un cilindro al quale è stato asportato materiale nella parte interna ed esterna di sezione tonda.

In questo modo abbiamo un rapporto favorevole tra il volume interno della gomma e il volume effettivamente riempito di aria, in modo tale di rendere molto progressivo l’aumento di pressione all’interno dello pneumatico ad ogni impatto con ostacoli contundenti. Utilizzare pressioni di gonfiaggio estremamente basse non crea problemi di pizzicature: nel nostro lungo test abbiamo gradualmente abbassato la pressione di gonfiaggio fino a livelli inusuali; non contenti siamo scesi ulteriormente fino a ricercare deliberatamente la pizzicatura e testare la durata dell’inserto in condizioni “runflat”, i riscontri sono stati eccellenti: dopo una discesa su asfalto di 5 km il nostro inserto non aveva subito lacerazioni evidenti. Il test è continuato, sempre in assenza di pressione, su terreni accidentati consentendoci di percorrere a velocità relativamente sostenuta discese impegnative senza danneggiare il cerchio. 

VERSIONI

Air-Liner può essere accorciato a piacere per poter essere accoppiato a cerchi di diametri diversi, 26”, 27,5” e 29”: basta un taglio con un cutter e l’utilizzo di una fascetta per unire le due estremità del tubo, per poterlo inserire correttamente tra cerchio e pneumatico.  

Le quattro taglie disponibili permettono di ottimizzare le prestazioni in funzione della sezione dello pneumatico: S può essere utilizzato con pneumatici con sezioni da 1,9 a 2,25”; M da 2,25” a 2,50”; L da 2,50” a 2,70” ; XL da 2,70”  4”. 

I pesi dichiarati sono pari a 90 g (S), 165 g (M), 200 g (L) e 234 g (XL). Il nostro inserto, in taglia M, prima dell’accorciamento, pesava 170 g, dopo il taglio per l’inserimento in un cerchio da 27,5” il peso rilevato si è allineato a quello dichiarato da Vittoria. 

I prezzi di listino vanno dai 69€ per la “S”, 72.50€ per la “M”, 73.50€ per la “L” e 75€ per la “XL”. 

 Abbiamo inserito una coppia di Air-Liner tra un cerchio con canale interno pari a 30 mm e pneumatici Vittoria con sezioni di 2,5”, all’anteriore abbiamo montato Mota e al posteriore Martello.    

Martello e Mota hanno molto in comune, le dimensioni, ad esempio, sono, infatti, disponibili nelle versioni di 26×2,5” e 27,5×2,5”; inoltre entrambi utilizzano la stessa struttura basata su una carcassa TNT a doppio strato con una trama di 60 TPI e con l’aggiunta di un rinforzo laterale contro le pizzicature. I battistrada, molto aggressivi, utilizzano uno strato ultrasottile di grafene e la mescola 4C che prevede una stratificazione differenziata di 4 mescole nello stesso battistrada a seconda che si trovino nella parte inferiore o in superficie e nella parte centrale o laterale. 

MOTA

La differenza fondamentale è costituita dal diverso disegno del battistrada che, nel caso di Mota utilizza tasselli profondi e distanziati, tali da favorire l’evacuazione del fango e la penetrazione del terreno fino a raggiungere gli strati più solidi. Per queste sue qualità, Mota si è dimostrata la soluzione più indicata in caso di terreni argillosi fangosi, la mescola intermedia non assicura, però, il massimo di aderenza sulle pietre viscide. 

Peso riscontrato: 1.460 g.

Prezzo di listino 59,95€

VITTORIA TYRES MOTA

MARTELLO

Martello ha evidenziato grandi doti di polivalenza che lo rendono adatto ad una grande varietà di terreni che trova il suo limite solo nei percorsi caratterizzate dalla presenza di rocce viscide.  Durante il nostro test Martello, pur essendo stato montato sulla ruota posteriore, ha evidenziato un’elevata resistenza all’abrasione che ne prolunga sensibilmente la durata.  

Peso riscontrato: 1.440 g.

Prezzo di listino 59,95€

VITTORIA TYRES MARTELLO

Testo e foto ©Roberto Diani per E-Bikemagazine

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *