E-MTB

KIT PARADOX KINETICS HERMES 2.0

By  | 

KIT PARADOX KINETICS HERMES 2.0

A distanza di un anno ritorniamo a testare il kit greco che, nel frattempo, è stato fatto oggetto di migliorie che, se poco evidenti ad un’analisi statica, si rivelano in modo positivo sin dal primo utilizzo.

Il punto di forza del nostro kit è la possibilità di interfacciarsi con la quasi totalità di telai esistenti, senza ridurre la luce da terra.

Pertanto, il possessore di una mtb muscolare, preferibilmente se di alta gamma, può trasformarla, proficuamente, in una e-mtb, mantenendo inalterati i valori geometrici e le caratteristiche di base della bici originale.

Il prezzo del kit rimane fissato a 2.890€; la potenza del motore è pari a 1.500 W, la coppia massima arriva a 130 Nm, la velocità massima raggiunge i 50 kmh e la batteria, posizionata nello zaino, ha una capacità di 650 Wh.

Nuovi, rispetto alla prima versione, lo zaino, la batteria, il comando remoto per la gestione della potenza del motore ed il carica batteria.

Lo zaino è il Dakine Drafter all’interno del quale è collocata la batteria ed il cavo che la collega al motore.

Il carica batteria è ora più intuitivo e veloce: basta poco più di 1 ora e 30 minuti per la ricarica della batteria.

IL RESPONDSO DEL TEST

Il primo riscontro positivo è relativo alla sensibile riduzione del rumore che, nella versione precedente, risultava molto fastidioso.

Anche il comando del gas ha una forma più ergonomica, il suo utilizzo su terreni poco sconnessi non presenta problemi, diversamente da quanto si riscontra nelle salite più accidentate dove è necessario un lungo periodo di ambientamento prima di instaurare un feeling soddisfacente, condizione indispensabile per percorrere sentieri impegnativi in pieno controllo della potenza straripante del motore.

L’utilizzo ideale del nostro kit rimane, pertanto, la risalita su terreni scorrevoli, in modo di raggiungere, senza fatica, l’inizio della discesa e poterla percorrere in pieno controllo. Le prestazioni, nei tratti guidati, dipendono, naturalmente, dalle caratteristiche della mtb originale, che non vengono snaturate dall’aggiunta del kit, che determina, oltretutto il favorevole abbassamento del baricentro.

Info: info@free-ride.it

Testo e foto © Roberto Diani per E-Bikemagazine

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *