E-MTB

GHOST HYBRIDE SL AMR X

By  | 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

Ghost ci ha invitato nella Valle di Ledro, in Trentino, per presentarci la loro ultima creatura: una fullsuspension che può contare su un raffinato triangolo principale in fibra di carbonio, su un carro posteriore in lega leggera dotato di 140 mm di escursione e di una forcella a doppia escursione a scelta tra 160 e 130 mm. Al motore Shimano è abbinata una batteria “semintegrata” da 504 Wh. Innovatrice l’idea di utilizzare pedivelle lunghe solo 155 mm. 

Roberto Diani GHOST HYBRIDE SL AMR X

Per tre impegnative giornate abbiamo avuto il privilegio di pedalare sulla nuova e-mtb del marchio tedesco in un ambiente naturale di rara bellezza e su percorsi ideali per esaltare le sue caratteristiche. 

I tecnici tedeschi hanno progettato la HybRide con il preciso obiettivo di mettere a disposizione di e-biker esigenti un attrezzo in grado di assicurare prestazioni elevate sia in salita sia in discesa. 

Il triangolo principale in fibra di carbonio, costruito intorno al motore Shimano e alla batteria semintegrata e l’utilizzo di componenti di alta gamma, hanno permesso di contenere il peso in soli 21 kg. 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

La forcella Lyrik a doppia escursione (160 o 130 mm) permette di modificare i principali valori geometrici adattandoli, di volta in volta, alle necessità della discesa o della salita. 

Con l’assetto da salita si è reso necessario utilizzare pedivelle molto più corte rispetto alla lunghezza standard (170/175 mm) per poter pedalare indisturbati, evitando problematici contatti con le asperità del terreno. I 155 mm, delle pedivelle adottate, permettono di migliorare sensibilmente la luce da terra e, di conseguenza, di rendere più fluida la pedalata, anche nelle situazioni più limitanti. L’assistenza del motore riduce al minimo l’aspetto negativo di questa scelta, che non sarebbe praticabile su mtb muscolari. 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

La geometria riveste, come ovvio, un ruolo preponderante nell’assicurare i risultati ricercati: l’angolo di sterzo inclinato di 65,6° (taglie S e M) o 66,7° (taglie L e XL), le abbondanti quote di reach rispettivamente pari a 430 mm (M) e 466 mm (L), le quote di carro posteriore (455 mm), interasse (1209 mm per la M e 1252 mm per la L) e l’altezza del movimento centrale contenuta in 340 mm, permettono di aggredire in piena sicurezza e divertimento qualsiasi tipo di discesa. Le variazioni geometriche (angolo di sterzo più chiuso di 1,5°, carro anteriore più corto e altezza del movimento centrale ridotta) determinate dalla riduzione dell’escursione della forcella migliorano, invece, le prestazioni in salita.     

GHOST HYBRIDE SL AMR X

I tecnici tedeschi hanno operato delle scelte ben precise anche per quanto concerne le ruote, utilizzando all’anteriore una 29×2,5” e al posteriore una 27,5×2,8”. Si tratta di una tendenza che sta coinvolgendo un numero crescente di e-mtb, a partire dalle Fantic e KTM. Anche grazie a questa scelta, le prestazioni della SL AMR X, traggono vantaggio dalla capacità della ruota anteriore di spianare qualsiasi ostacolo e della posteriore di smorzare anche gli impatti più devastanti per la sua integrità, potendo, inoltre, contare su un livello di trazione elevato. 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

La sospensione posteriore, in lega leggera, è caratterizzata dalla presenza dello snodo sui foderi orizzontali (Horst Link) e dall’utilizzo di un ammortizzatore a molla, più precisamente di un Rock Shox Super Deluxe Coil RCT con corsa di 55 mm che, grazie al rapporto di escursione medio pari a 1:2,5, determina un’escursione alla ruota pari a 140 mm. 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

Due le versioni disponibili: Hybride SL AMR X S7.7 e Hybride SL AMR X S5.7. Il modello di punta, oltre alle sospensioni che abbiamo già descritto, può contare su una trasmissione Sram EX1 a 8 velocità con dentature 34×11/48, ruote DT Swiss H 1700 Spline gommate Maxxis Shorty 29×2,5” e Minion DHR II 27,5×2,80”, freni Sram Code R con dischi di 200 mm e reggisella telescopico KS Lev Integra.

La sorella minore si differenzia per il montaggio di una Yari, di un ammo Cane Creek  DB inline Coil, di una trasmissione XT/SLX, di ruote DT Swiss H 1900 Spline e di freni Magura MT5. 

Inoltre, sempre con lo stesso telaio, Ghost propone altre tre versioni denominate rispettivamente Hybride SL AMR S8.7 Hybride SL AMR S6.7 e Hybride SL AMR S4.7, caratterizzate dal montaggio di una forcella con escursione ridotta a 140 mm.

GHOST HYBRIDE SL AMR X

Il nostro Short test ha messo in luce le grandi potenzialità di questo nuovo modello del marchio tedesco che, effettivamente, corrispondono agli obiettivi prefissati in fase di progetto. 

Aspettiamo, con ansia, la possibilità di realizzare un test completo, tale da poter confermare le prime ottime impressioni. 

Roberto Diani GHOST HYBRIDE SL AMR X

 

Batteria GHOST HYBRIDE SL AMR X

 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

 

GHOST HYBRIDE SL AMR X

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *